Livello 2

Tempo di studio richiesto a casa: 60-90 minuti giornalieri.
Durata indicativa del corso: 2 anni – 3 anni.
Obiettivi principali: ottima tecnica strumentale, visualizzazione e utilizzo di strutture musicali complesse, lettura dello spartito.

E’ il livello in cui rientrano gli allievi che vogliono approfondire la tecnicae stupire il pubblico con assoli velocissimi!
E’ obbligatorio affrontare questo corso con una chitarra elettrica.

L’allievo impara a sviluppare la velocità sulla chitarra e aumenta la conoscenza dello strumento sia dal punto di vista pratico, sia dal punto di vista teorico.

In questo livello vengono affrontate le tecniche chitarristiche più avanzate (tapping, sweep picking) e viene aumentata la capacità esecutiva dell’allievo tramite esercizi di tecnica di difficoltà progressiva. L’allievo impara inoltre la teoria del sistema modale e l’applicazione dello stesso in ambito improvvisativo ed esecutivo. Vengono affrontati brani con richieste tecniche più elevate rispetto ai livelli precedenti, costituendo così una vera e propria sfida nei confronti dell’allievo che li affronta.
Viene approfondita la conoscenza del solfeggio e dello spartito attraverso l’esecuzione di brani non noti all’allievo per mezzo delle partiture musicali.

Il livello 2 è diviso in due sezioni, chiamate 2A e 2B, che hanno lo scopo di rendere più accessibile a tutti le tecniche impegnative richieste in sede di esame.
L’allievo che supera entrambi gli esami di Livello 2 ha una capacità tecnica elevata che gli permette di affrontare brani di difficoltà considerevole e una notevole capacità espressiva sullo strumento in fase improvvisativa.

Riassunto dei temi trattati:
– teoria: sistema modale, strutture musicali, solfeggio avanzato e esecuzione di partiture;
– visualizzazione sullo strumento di tutte le tipologie di scale affrontate, includendo anche il contenuto melodico e armonico relativo;
– gli accordi a 5-6-7 voci;
– esercizi di tecnica: plettrata alternata, legato, sweep picking, tapping;
– blues maggiore e minore: studio della struttura e delle sostituzioni armoniche tipiche, analisi dello stile improvvisativo.