Stefano Rossi

copertina

 

Nato a Marostica l’11-04-1983, è l’ideatore dell’offerta didattica Doopy. Inizia a suonare la chitarra classica nel 1999, letteralmente travolto dalla passione per questo strumento che lo porta a dedicarvi fin da subito gran parte della giornata. Inizia ad affiancare gli studi classici a quelli moderni, cercando di coglierne affinità e divergenze, e a suonare con chiunque si rendesse disponibile anche solo per un pomeriggio di divertimento. Milita nel corso degli anni in diversi gruppi locali di discreta rilevanza, maturando una buona esperienza live. Allestisce un piccolo studio di registrazione che gli permette di comprendere il funzionamento della produzione discografica.
Già nel 2002 comincia a tenere lezioni di chitarra per principianti. Fin dal principio, affianca la propria preparazione sullo strumento al miglioramento delle proprie capacità didattiche, ponendo in primo piano la comprensibilità delle lezioni a un target sempre maggiore di persone. A tal proposito, durante le lezioni che segue come studente, cerca di cogliere non solo ciò che lo rende un chitarrista migliore, ma anche un miglior didatta.
Attualmente, si considera “prima un insegnante, e poi un musicista“, sottolineando l’importanza di avere una figura professionale adeguata nel campo didattico.

“Essere musicista ed essere insegnante sono due cose distinte, che richiedono due competenze
diverse e due attitudini diverse. Molti musicisti insegnano per ripiego, non trovando il modo di
guadagnare scrivendo musica, e lo fanno dunque controvoglia e con il risultato di allontanare le
persone dalla musica. E’ per questo che mi sono impegnato e ho seguito un certo tipo di percorso:
per poter soddisfare la voglia di suonare di tutti coloro ne sentano l’esigenza.”

Dal 2010, in collaborazione con diverse associazioni culturali sul territorio vicentino, realizza dei monologhi a tematica musicale (e non) a sfondo ironico/culturale, presentati in diverse serate a tema dedicate alla musica.
Partecipa come giudice a contest musicali di varia natura.
Collabora inoltre come consulente con piccole band locali per il miglioramento della qualità compositiva e della capacità critica nei confronti del suono.

Studi affrontati
Frequenta la Scuola di Musica di Marostica (l’attuale Associazione Culturale Guido d’Arezzo), la Lizard di Padova e il Modern Music Institute di Padova e Albignasego.

Insegnanti
Studia con gli insegnanti Sabrina Cappellari, Roberto Gemo, William Dotto, Daniele Valle, Alex Stornello, Flavio Terrin, Khaled Abbas.

Seminari
Partecipa ai seminari di Eric Roche, Davide Mastrangelo, Nicola Balliana, William Dotto (seminario sul chordal tapping), Marco Caputo (corso tecnico del suono), Marco di Maggio, Daniele Gottardo, Alessandro Giglioli, Alessio Buccella, Alex Stornello, Carl Verheyen, Marty Friedman, Frank Gambale (seminario e corso insegnanti), Guthrie Govan.

Titoli di studio
Diploma di perito informatico presso l’ITIS G.Chilesotti di Thiene.
Diploma di 2° e 3° livello presso l’Accademia Lizard di Padova.
Diploma di livello Master presso il Modern Music Institute di Albignasego (voto 100 e lode).
Abilitazione all’insegnamento di 2° e 3° livello presso il Modern Music Institute.
Attestato di frequenza al corso per insegnanti di Frank Gambale presso il Modern Music Institute.
Diploma Trinity di livello 6 in lingua inglese presso la London School di Thiene.